Credito d’imposta sanificazione Covid-19

In cosa consiste il credito d’imposta sanificazione Covid?

La sanificazione degli ambienti è molto importante perché ad ora è la soluzione principale per mantenere sotto controllo una malattia che sta creando notevoli problemi in tutto il mondo. Il nuovo corona virus ha cambiato la nostra vita in tutti gli aspetti perché ha portato con sé una grande disperazione prima sotto l’aspetto medico e successivamente quello economico. Ora che piano piano stiamo di nuovo uscendo dal nostro guscio domestico ci ricordiamo e ci ricordano che il virus esiste ed è sempre di più parte della nostra vita. La completa pulizia degli ambienti di lavoro è uno tra gli strumenti migliori per combattere questo terribile rischio biologico.

Il credito d’imposta sanificazione covid-19: scopriamolo in tutti i suoi aspetti

La sanificazione degli ambienti lavorativi è molto importante per mantenere il massimo della pulizia. Ma a tal proposito è necessario tenere presente che si parla di un metodo che va ad includere la disinfezione completa di tutte le superfici in modo tale che non vi si possano annidare germi e virus di vario tipo. Anche per questo motivo il governo ha deciso di portare un interessante credito d’imposta che arriva fino 60% di tutte le spese che vengono effettuate e ben documentate fino ad un massimo di ventimila euro. Con il D.L. 23/2020 il legislatore ha voluto includere nelle detrazioni anche i dispositivi di protezioni individuali ed altri prodotti atti a minimizzare il rischio di contagio. I beneficiari naturalmente sono coloro che posseggono un’attività commerciale, d’arte oppure un libero professionista.

Quali sono le spese ammissibili?

Le spese ammissibili del credito d’imposta:

  • spese per la sanificazione degli spazi e degli strumenti del lavoro;

  • l’acquisto di tutti i dispositivi di protezione individuale per mantenere il lavoratore il più possibile in sicurezza;

  • spese per altri dispositivi inerenti alla protezione dei dispositivi per la sicurezza.

Nello specifico vengono comunque specificati i dispositivi di protezione individuale:

  • mascherine ffp2, mascherine ffp3, guanti, visiere, tute e calzari;

  • barriere protettive, pannelli protettivi e detergenti per le mani.

Il D.L. 23/2020, come si è potuto determinare, è onnicomprensivo per tutte le pratiche ed i dispositivi atti a proteggere i lavoratori ed i clienti. L’unica e obbligatoria attività per difendersi dal  corona virus è la sanificazione, quindi la scelta di creare il credito d’imposta sanificazione covid-19 praticamente onnicomprensivo è un ottima soluzione per tutelare i lavoratori, gli imprenditori ed i clienti.

Contattaci per un preventivo gratuito.