La checklist per pulizie condominiali perfette

Pulizie condominiali perfette….ti sembra possibile? A vedere come sono tenuti certi palazzi e condomini a Roma sembrerebbe proprio di no.

Basta fare un giro sia all’interno che all’esterno per notare che spesso sono trascurati, sporchi e non ben mantenuti. Il prezzo di questa negligenza chi lo paga? Tu e gli altri condòmini che vivete in un ambiente poco salubre e che dovrete spendere molto in pulizia di sgrosso nel momento in cui vorrete “rimettere un  po’ di ordine”.

Pulizie condominiali perfette: se non lo sono di chi è la colpa?

Diciamo che la colpa spesso è un po di tutti:

amministratore: se l’amministratore di condominio non gestisce bene il suo lavoro la pulizia del condominio ne risente. L’amministratore ha la responsabilità di verificare la regolarità dei pagamenti del servizio di pulizia da parte di tutti i condomini. Inoltre, deve accertarsi che l’impresa di pulizie a cui è stato affidato l’appalto svolga al meglio il suo lavoro.

condomini: se i condòmini non versano regolarmente la loro quota, l’amministratore si troverebbe in difficoltà nel pagare la ditta di pulizie incaricata. Di conseguenza la regolarità e la qualità delle pulizie condominiali potrebbero essere penalizzate. Tu andresti a lavorare se non venissi pagato?

Impresa di pulizia: a volte può succedere, invece, che la responsabilità maggiore ricade proprio sulla ditta che deve occuparsi della pulizia di condomini. Mancanza di supervisione, personale demotivato o disattento che si limita al minimo indispensabile crea nel tempo un accumulo di situazioni che rendono i palazzi trascurati.

Checklist per una perfetta pulizia condominiale

Farei una premessa. Noi essere umani abbiamo un difetto….quando qualcosa va storto spesso scarichiamo le colpe sugli altri. Tendiamo a fare “scarica barile”.

Questa è una tendenza naturale che però dobbiamo sforzarci di combattere. Come abbiamo detto spesso è un po colpa di tutti o di un insieme di cose. Allora ognuno deve assumersi le sue responsabilità e TU puoi cominciare a fare la TUA PARTE.

Paga regolarmente la quota che ti spetta per la pulizia del condominio.

  • Se paghi hai anche tutto il diritto di far sentire la tua voce ma se non paghi con chi te la vai a prendere?

L’amministratore amministra?

  • Verifica che l’amministratore di condominio faccia a dovere la sua parte e che sappia gestire anche ciò che riguarda la manutenzione e l’igiene del palazzo dove risiedi.

L’impresa di pulizia pulisce o accarezza?

  • Se noti trascuratezza da parte dell’impresa incaricata alla pulizia del tuo condominio non aspettare troppo a far sentire la tua voce insieme a quella degli altri condòmini. I soldi li cacciate voi e se la ditta di pulizie non fa doverosamente il suo lavoro avete tutto il diritto di pretendere un cambio.

Informati perché la conoscenza fa la differenza. Impara a capire come si svolgono e si chiamano alcuni tipi di mansioni applicabili anche alla pulizia condominiale.

  • Pulizie ordinarie del condominio: ci sono aspetti delle pulizie che vanno fatte settimanalmente (ordinarie) come spolverare, spazzare e lavare le scale, pulire le vetrate all’ingresso del condominio e via dicendo.
  • Pulizie straordinarie: ci sono altre cose, che chiamiamo pulizie straordinarie o di fondo, che vanno fatte con una certa regolarità mensile, altre ogni 2 o 3 mesi. Ad esempio la disinfestazione di alcuni animali o insetti che spesso si annidano nei condomini come topi, scarafaggi è straordinaria, ma pulire a fondo le ringhiere e i vetri esterni se non si aprono dall’interno è un’attività che va prevista nel piano pulizie. Altre mansioni come la manutenzione del prato o del giardino esterno al palazzo vanno eseguite a cadenza regolare e devono essere svolte con precisione.

Insomma tutto questo per farti capire che TU hai il DIRITTO E IL DOVERE di interpellare la ditta di pulizie che si occupa del tuo condominio chiedendo ai responsabili cosa intendono fare settimanalmente, mensilmente, annualmente.

In tal modo puoi verificare se viene effettivamente fatto o meno. Teoricamente l’amministratore in primis dovrebbe fare questo ma non credi che se tu e tutti gli altri condòmini si interessassero e collaborassero maggiormente insieme nel seguire questi suggerimenti le cose funzionerebbero un po’ meglio?

Facci sapere cosa ne pensi e non dimenticare di condividere l’articolo sui tuoi social